Il campo volo di Faenza

Viaggio nella nostra campagna per parlare dei nostri cieli. Per scoprire che Venezia è più vicina di quanto immaginavamo

5 liste per 5 anni – Germano Savorani

Sanguigno, romagnolo, appassionato. Germano Savorani – storico esponente del PCI, PDS, DS e PD faentino e già assessore provinciale – in questa raccolta di liste racconta a briglia sciolta a 2 anni di distanza le motivazioni che lo hanno portato a uscire dalla scena politica. E non risparmia stoccate a nessuno.

Il Palio e il calcio degli altri

Il ritmo dei tamburi aleggia per tutto corso Mazzini, i rioni sfilano fieri nel pomeriggio del palio faentino. L’armonia che si riverbera per le strade incappa in schiocchi secchi, interferenze dissonanti all’altezza di via Paradiso: sono i tonfi prodotti dallo sbattere di un pallone contro la porta in muratura del cortile della parrocchia di San Savino. Una masnada di ragazzi dalla pelle olivastra gioca a calcio commentando ad alta voce le azioni più avvincenti, altri chiacchierano seduti vicino ad un gruppo di ragazze. Le magliette blu che indossano raffigurano la cartina geografica dello stato di Israele e quella dell’Italia, vicino […]

Castel Bolognese, criminalità, associazionismo e picnic

Uno scorcio su Castel Bolognese, i dati sulla sicurezza e sulla percezione della criminalità e i picnic per riappropriarsi dei parchi

Professione maturanda. Giada tra scuola e sala

Con l’ultimo giorno delle prove orali di maturità si concludono anche le nostre storie di maturandi scritte da altri maturandi. In questo pezzo Clarissa vi racconta la storia di Giada che da oltre un anno lavora tutte le sere in un’enoteca.

Chiunque in Italia può fare l’insegnante di danza

In Italia non serve nessuna qualifica per poter aprire una scuola di danza. Rosanna Pasi, presidente di FNASD che organizza da 20 anni “Leggere per… ballare” ha da poco avviato una petizione per chiedere al Governo di fare una legge che certifichi le abilità all’insegnamento, tutelando i ragazzi e la danza stessa.

Professione? Maturando – Terza e ultima…

Annamaria continua a raccontarci la storia di Andrea, maturando come lei a metà del guado. Queste le puntate precedenti di Professione? maturando: Erika Andrea – I   È tardi e domani c’è la terza prova. La sera prima del tema tutti parlavano della fatidica “notte prima degli esami”.. Ma cos’era quella? “Ero rilassatissimo” dice Andrea “addirittura quasi carico all’idea… ero io, ero lí ed era un momento importante”. Ma quella sera Andrea è uscito, aperitivo con gli amici e giro in piscina a Faenza. “Era una sensazione stranissima…uscire.” Gli viene da ridere “Strano dopo quella che mi è sembrata una […]

Professione? Modella, no cioè… maturanda – Erika

Clarissa ci racconta la storia della sua amica Erika, alle prese con la maturità e  un lavoro fuori dall’ordinario.   Quando vedo la prima foto della mia amica d’infanzia con la fascia bianca del concorso ‘Miss Italia 2014’ rimango spiazzata. Erika Albonetti, una ragazza appena diciottenne di un paese minuscolo come Riolo Terme, stava concorrendo per la gara nazionale di bellezza più importante. La stessa Erika con la quale ero cresciuta, in quel momento mi sembrava lontanissima. Appena la rivedo però, mi accorgo che è sempre lei. Lo stesso sorriso sicuro e risata contagiosa, la stessa parlantina, la stessa vivacità […]

Professione? maturando – Andrea (1)

Man mano che ci allontaniamo dal periodo della maturità, lo spessore denso di emozioni, paure ed eccitazione che abbiamo provato si assottiglia. Un’amorevole tenerezza riconfigura l’esperienza derubricando le ansie a “esagerate”  e il tutto finisce nel comparto dei bei ricordi. Ma è solo un punto di vista. Annamaria e Clarissa sono due ragazze di Riolo Terme che stanno facendo la maturità e hanno deciso di raccontare storie di altri ragazzi e ragazze che stanno condividendo la stessa esperienza. Aldilà delle emozioni e dubbi per l’immediato, quello che colpisce di più nelle parole dei ragazzi che hanno intervistato non è la […]

L’eredità di Evangelista Torricelli – Meteofa.it

Sull’Atlantico un minimo barometrico avanzava in direzione orientale incontro a un massimo incombente sulla Russia, e non mostrava per il momento alcuna tendenza a schivarlo spostandosi verso nord. Le isoterme e le isotere si comportavano a dovere. La temperatura dell’aria era in rapporto normale con la temperatura media annua, con la temperatura del mese più caldo come con quella del mese più freddo, e con l’oscillazione mensile aperiodica. Il sorgere e il tramontare del sole e della luna, le fasi della luna, di Venere, dell’anello di Saturno e molti altri importanti fenomeni si succedevano conformi alle previsioni degli annuari astronomici. […]